Come scegliere un broker sicuro

Ora più che mia si sente parlare delle piattaforme broker. Per iniziare  a fare trading online la domanda più comune è: Come sceglier un broker sicuro? In questo articolo vi daremo delle delucidazioni su come orientarvi per la scelta del broker e sul come fare trading online.
Appena si digita sul motore di ricerca broker online ne appaio moltissimi ma non tutti fanno al caso nostro, perché non tute le piattaforme vantano di avere le certificazioni che tutelano i trader nel mondo degli investimenti. Andiamo a vedere insieme quali sono le certificazioni che assolutamente non devono mai mancare.

Certificazioni fondamentali per un broker sicuro

Di seguito le quattro certificazioni fondamentali che un broker debba avere per essere considerato sicuro.

La certificazione CONSOB tutela gli investitori, solo le piattaforme più serie riescono ad averla. La CONSOB (commissione nazionale per le società e la borsa) venne istituita nel 1974, la sua funzione è di vigilanza, ed il suo operato si inserisce nel sistema europeo di vigilanza finanziaria.
Le funzioni della CONSOB

  • Regolamenta le prestazioni dei servizi di investimento;
  • Autorizza la pubblicazione dei prospetti informativi;
  • Sanziona i soggetti che non rispettano le regole stabilite dal ministero delle finanze;
  • Accerta eventuali andamenti anomali delle contrattazioni sui mercati.

La CySEC è un’autorità di vigilanza che si trova a Cipro, la CySEC è stata fondata nel 2001, e le sue funzioni sono:

  • Supervisionare e controllare le operazione delle società quotate in borsa;
  • supervisionare le società, fondi d’investimento comune e consulenti finanziari;
  • Rilasciare licenze a società di investimento, broker finanziari;
  • imporre sanzioni amministrative a chi non rispetta i disciplinari.

La FCA un’altra società molto importante che tutela gli investitori da frode, la FCA (Financial Conduct Authority) è un ente molto severo che opera in modo indipendente da qualsiasi governo. I broker autorizzati FCA danno maggiore sicurezza. Le sue funzioni sono:

  • FCA supervisiona le banche;
  • Registra tutela le società;
  • Tutela e consulenza verso i consumatori.

La certificazione MIFID (Markets in Financial Instruments Directive)  è un organo di vigilanza molto severo. regola e disciplina i servizi finanziari europei.

Ora che sappiamo quali certificazioni debba assolutamente possedere il nostro futuro broker, iniziamo la ricerca procedendo per punti.

Focalizziamoci su quale tipo di trading vogliamo fare e come investire in esso.

Come investire in azioni utilizzando il trading online?  Ci sono molti modi per investire nel trading online e possiamo scegliere tra il trading CFD, azioni, materie prime, forex, opzioni binarie e molto altro. Le piattaforme di trading online possono avere delle differenze tra di loro, possono dare l’accesso a dei mercati e ad altri no. Quando decidete su quale prodotto volete negoziare, cercate il broker che vi dia l’opportunità di investire in esso.

Per iniziare a fare trading  i CFD sono nettamente consigliati, i CFD sono un prodotto derivato che ci permette di non comprare l’azione fisica, ma di negoziare sulla stessa. I CFD non hanno bisogno di un grande investimento iniziale, perciò sono perfetti per il trader alle prime armi.

Focalizziamoci nella ricerca di un broker che dia assistenza specifica.

Per iniziare a fare trading  è fondamentale che il broker da noi scelto ci dia un’assistenza specifica, mirata alle nostre esigenze. Ogni piattaforma è differente nella grafica, impostazioni ed utilizzo. Ecco perché è fondamentale un’assistenza che ci instradi nel trading online. Altro fattore importante per la scelta del broker è la possibilità di accedere alla sezione tutorial, e scaricare gratuitamente le guide.

 Focalizziamoci sulla Puntualità di depositi e pagamenti

Altro fattore importantissimo è la puntualità del broker nei depositi e nei pagamenti. Il broker deve garantire la massima serietà nei trasferimenti di denaro, di deposito e di prelievo. Un broker serio deve avere queste caratteristiche.

Focalizziamoci sulle condizioni economiche del broker 

Da non sottovalutare, per la scelta del broker sono le condizioni economiche. Ogni broker ha differenti condizioni su commissioni, leva, spread, margini di profitto. Le piattaforme si differenziano anche sull’importo da versare per aprire il conto.

Ora che abbiamo fatto chiarezza sui punti fondamentali che il nostro broker debba avere, possiamo iniziare la scelta.

Digitando sul motore di ricerca broker online, ci appariranno vari siti,  ma i più rilevanti e sicuri sono questi tre:

  • eToro
  • XTB
  • 24option

La piattaforma eToro vanta di grande intuitività, semplice da usare anche per i trader inesperti. Il broker eToro è certificato, sicuro e ha delle caratteristiche che lo contraddistinguono dagli altri. Le caratteristiche di maggior rilievo in eToro sono il social trading e il copy trading. Il social trading di eToro ti permette di scoprire i trader di successo e con la funzione copy trader di copiarli. Queste funzionalità sono uniche nel suo genere e molto interessanti dal punto di vista economico per iniziare a fare trading online.

La piattaforma XTB anch’essa sicura e apprezzata al livello mondiale, offre condizioni molto favorevoli. Il broker offre una formazione di stampo strategico. XTB da la possibilità di investire in svariati asset.

La piattaforma 24option ci da la possibilità di fare trading con i CFD nel mercato del  forex e non solo. il broker 24option è sicuro, affidabile, la sua grafica è accattivante. Mette a disposizione del trader una linea telefonica diretta.

Ora non ci resta che iniziare a fare trading online in sicurezza.